Un’altra canzone dalla colonna sonora di Eclipse!

In anteprima su Stereogum (e nel player qui sotto, provate a premere play!) un brano della colonna sonora di Eclipse, Jonathan Low dei Vampire Weekend: la colonna sonora uscirà nei negozi l’8 giugno.

Vw by c87157

Nel frattempo, ecco la copertina della colonna sonora strumentale, The Twilight Saga: Eclipse: The Score, composta da Howard Shore. Uscirà il 29 giugno.

51MKKq10OpL._SL500_AA300_.jpg
***

Come sapete, questo weekend si svolgerà a Roma la prima convention italiana dedicata a Twilight, TwilightItaCon, con la partecipazione di alcuni attori del film. Domani mattina (sabato) alle 10 si svolgerà la conferenza stampa, e come al solito la Gazzetta ha un inviato speciale sul campo!

Il nostro ColinMcKenzie – se ci seguite da un po’ ricorderete i suoi liveblogging dell’anno scorso – parteciperà alla conferenza stampa, e farà un liveblogging sul suo profilo Facebook. (Il tutto, ovviamente, a meno di insormontabili problemi tecnici, cioè se il telefono prende, dentro la sala conferenze!)

***

New Moon si è aggiudicato il premio come miglior film Fantasy, ed Eclipse come “film più atteso dell’estate”, ai National Movie Awards, che si sono tenuti l’altra sera a Londra. Ecco Peter Facinelli che ritira il premio, e su TwilightItalia trovate altri video, compreso quello relativo a Robert Pattinson che ha vinto il premio per la “Miglior Performance Maschile”.

***

Per commemorare il primo anniversario delle riprese di New Moon a Montepulciano, ecco Alessandra e Veronica con Chris Weitz:

Montepulciano.jpg

RUMOUR: Gli attori di Eclipse tornano sul set?

La notizia proviene dal sito LaineyGossip, che come sappiamo si è rivelato spesso attendibile in passato, anche perché può contare su notizie in esclusiva sulle riprese, dato che la redazione ha sede a Vancouver.

A due mesi e mezzo dall’uscita, Eclipse non sarebbe ancora terminato: varie fonti confermerebbero che sono in programma reshoot (nuove riprese) per alcune scene importanti, tra cui quella con Bella e Edward nella radura, e alcune sequenze di lotta.

Secondo le fonti, l’esigenza di nuove riprese (“pickup“, in gergo tecnico) sarebbe emersa varie settimane fa, ma si è dovuto aspettare che Robert Pattinson avesse qualche giorno libero. In origine si era previsto di girare per sette giorni, ma poi si è optato per un regime molto più serrato: tre giorni di riprese, a Vancouver, al ritmo di 18 ore al giorno.

Fin qui nulla di strano; le riprese di pickup sono una procedura normale per molti film, e di per sé non indicano che ci sia qualche problema. Come ricorderete, si sono svolte anche per Twilight.

La cosa più interessante però – ma questo è davvero un rumour da prendere con le molle – è che la Summit avrebbe scelto di cambiare regista, affidando queste riprese aggiuntive non a David Slade (con il quale sarebbero emerse “differenze creative”, e i rapporti sarebbero tesi), ma a uno dei registi che hanno firmato i capitoli precedenti della saga di Twilight: Chris Weitz, dunque, oppure Catherine Hardwicke.

La Hardwicke si trova a Vancouver in questi giorni, per girare un altro film, e pare che sia stata vista aggirarsi nelle location in cui dovrebbero avvenire i reshoot.

Un ritorno della Hardwicke alla saga di Twilight appare davvero improbabile, ma attendiamo conferme o smentite da fonti ufficiali nelle prossime ore…

photo.jpg

Meno 4 al DVD di New Moon: intervista a Chris Weitz e Nikki Reed

Prosegue il countdown che ci accompagnerà al 25 marzo, giorno di uscita dell’home video di New Moon. Le immagini che vi stiamo mostrando sono tratte dai mini-calendari di New Moon che la Eagle Pictures Home Video ha distribuito ai rivenditori italiani.

Poiché abbiamo saltato un giorno, oggi vi mostriamo due nuove immagini: meno 5 e meno 4. Cliccateci sopra per vederle in alta risoluzione.

 


05

 


04

Continua a leggere

Chris Weitz svela i segreti di New Moon!

281x211.jpgManca poco all’uscita del dvd e Blu-ray di New Moon (in Italia il 25 marzo!), e il regista Chris Weitz sta rilasciando diverse interviste in cui parla del film.

Anzitutto, ha rivelato che NON sarà lui il regista di Breaking Dawn:

E’ ovvio che mi piacerebbe; ma ho un bambino di due anni e mezzo, e ciascuno di questi film (in particolare uno così lungo e complesso come Breaking Dawn, e in particolare se fosse diviso in due parti) mette a dura prova la mia resistenza fisica e mentale. Non credo di avere le forze necessarie, quindi ritengo appropriato che se ne occupi qualcun altro.

In un’altra intervista, sempre a MTV, Weitz ha svelato cinque segreti su New Moon: cinque curiosità che i fan probabilmente non sapevano ancora. Eccone la traduzione…

  • Caccia all’oro: Come mai in New Moon le lenti a contatto dei vampiri hanno una sfumatura dorata più intensa? “E’ un color oro più vistoso” spiega Weitz. “Mi sembrava che nel primo film gli occhi non avessero un’aria abbastanza soprannaturale”.
  • Il vampiro silenzioso: In New Moon, Rachelle Lefevre non ha battute da pronunciare. Questo è legato al fatto che la Lefevre poco dopo è stata sostituita da Bryce Dallas Howard nel ruolo di Victoria? “Non è questo il motivo” dice Weitz. “In realtà c’era un dialogo con lei, e apparirà nelle scene tagliate del dvd. Era una di quelle scene che, col senno di poi, appare superflua rispetto alla trama del film. Ho spiegato a Rachelle perché ho dovuto tagliare quella scena, e come regista sono contento di averlo fatto, ma mi dispiace molto se ho ferito i sentimenti di Rachelle.”
  • Perché così trasandato, Edward? A un certo punto del film Edward indossa una t-shirt strappata, ma non scopriamo mai perché. Spiega Weitz: “Il fatto è che Edward indossa gli stessi vestiti da mesi, e alla fine si sono consumati, anche perché il suo corpo è duro come la pietra. Quindi consuma i vestiti!”
  • Nostro Signore? Nelle scene ambientate in Italia c’è una buona dose di iconografia religiosa, e Edward di sicuro soffre molto. La sua figura è ispirata a Cristo? “Diciamo che in un certo senso Edward è condannato a soffrire per l’eternità” risponde Weitz. “Lui si ritiene un dannato, ma in questo si sbaglia. Quindi in un certo senso è un martire.”
  • Occhi neri: Nel libro di Stephenie Meyer gli occhi di Edward diventano neri in Italia. Perché nel film non è così? Dice Weitz: “Perché ho fatto confusione! Mi sono dimenticato… Beh, ci sono due ragioni. Una è che ho sbagliato io. L’altra è che mi sembrava che gli occhi completamente neri facessero un brutto effetto sul grande schermo; il momento in cui Edward e Bella si riuniscono doveva mostrare un Edward rinato, tornato alla vita. Comunque, alcuni dettagli li ho indovinati, altri li ho sbagliati completamente!